WRITING

for curious minds

Conosciamo tutti la filastrocca “Trenta giorni ha novembre con april, giugno e settembre. Di ventotto ce n’è uno, tutti gli altri ne han trentuno”. Io l’ho imparata ormai tanti anni fa, probabilmente alle elementari, ma ancora oggi mi risuona per la testa ogni volta che mi chiedo da quanti giorni è composto un mese e comincio a canticchiarla… 

Doti canore a parte, sappiamo quanti giorni hanno i vari mesi dell’anno ma… sappiamo anche a cosa devono il loro nome?

Qualcuno magari ne sarà a conoscenza, chi non lo è, invece, lo scoprirà con questo articolo. Quindi, buona lettura!

Gennaio

Prende il nome dal dio romano Giano, raffigurato con due volti: uno che guarda avanti, verso l’anno che sta per iniziare, e uno che guarda indietro, verso l’anno appena passato. Simboleggia, quindi, il passaggio tra vecchio e nuovo anno.

Febbraio

Deriva dal latino februare che vuol dire purificare ed è stato chiamato così in onore del dio etrusco Februus e la dea romana Febris, divinità, appunto, della purificazione.

Marzo

Deve il suo nome a Marte, il dio della guerra e dei raccolti e della natura fertile in generale. In effetti, questo è il mese della primavera e, quindi, della rinascita in natura.

Aprile

L’origine di questo nome è dibattuta. Secondo alcuni deriva da Apro, che è il nome etrusco con cui veniva chiamata la dea dell’amore e della bellezza Afrodite; secondo altri deriva dal verbo latino aperire che vuol dire aprire:nel senso che indica la stagione in cui “si aprono”, e quindi sbocciano, i fiori.

Maggio

Anche qui ci sono due teorie: c’è chi sostiene che derivi dalla dea Maia (divinità protettrice della fertilità, della terra e dell’abbondanza), e chi invece ritiene che con l’avvento del Cristianesimo abbia preso posto la Vergine Maria, per i credenti in effetti questo ancora oggi è conosciuto come il mese “mariano”. 

Giugno

È il mese dedicato alla dea Giunone, sposa di Giove e protettrice del matrimonio e del parto.

Luglio

In origine era il quinto mese dell’anno e si chiamava, appunto, Quintilis (da quinque cioè cinque). Prese il nome di Julius solo nel 44 a.C. in onore di Gaio Giulio Cesare, nato proprio in questo mese dell’anno.

Agosto

Chiamato così in onore dell’imperatore di Roma Ottaviano Augusto, in origine, invece, era il sesto mese dell’anno e si chiamava Sextilis.

Settembre, ottobre, novembre e dicembre.

Sono riuniti tutti insieme perché devono il loro nome, che hanno mantenuto nel tempo, alla posizione numerica che occupavano nel vecchio calendario romano. Settembre, infatti, era il settimo mese e si chiamava September da septem (sette). Ottobre, da octo (otto) perché era l’ottavo mese dell’anno. Novembre da novem (nove) e dicembre da decem (dieci) perché erano, rispettivamente, il nono e il decimo mese. 

Curiosità: dicembre era anche l’ultimo mese dell’anno perché non esistevano ancora né gennaio né febbraio, furono infatti inseriti nel calendario solo successivamente da Numa Pompilio. 

Ti è piaciuto questo articolo? Se lo hai trovato curioso, fammelo sapere con un “mi piace”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: